Una Balilla del 1934 sulla rotonda

 

Le rotatorie hanno da tempo sostituito le piazze come luogo ideale per collocare opere d'arte e monumenti. Accanto ai luoghi cambiano però anche i temi, che non riguardano più i personaggi o gli eventi della storia, bensì i prodotti locali oppure le finalità delle Associazioni presenti sul territorio. Prodotti che hanno contribuito a determinare il benessere economico della zona oppure passioni che segnano un tratto dell'identità che si vuole affermare, spesso recuperandola dal passato.
E' proprio in questo contesto che l'Associazione Auto e Moto Storiche "I Miserabili" di Borgomanero (NO) ha deciso di collocare una vettura d'epoca sulla rotonda all'incrocio tra Via Matteotti -SR 142, Via Casale Tabuloni, Via Caduti dei Lager Nazisti e Via Pertini, vicino alla sede del Club di Via Matteotti 147.
Ottenute tutte le autorizzazioni del caso da parte degli Enti preposti e presentato il progetto a firma dell'Architetto Mauro Borzini, la scelta è caduta sulla Fiat 508 Balilla, proprio nell'anno in cui ricorre l'ottantesimo compleanno dal momento della presentazione dell'automobile al pubblico, avvenuta nel lontano 1932.
Un esemplare di Fiat 508 Balilla del 1934 è stato messo a disposizione dell'Associazione da parte della Famiglia Bertinotti (titolare del Ristorante "Pinocchio") da sempre proprietaria della veterana.
La macchina è stata sottoposta ad un minuzioso lavoro di preparazione da parte della Carrozzeria Godio in vista della sistemazione sulla base ricavata sopra la rotatoria pavimentata dai F.lli Abbate con ciottoli di fiume bianchi e bordi di serizzo.
Ultimati i lavori, domenica 25 novembre 2012 in una mattinata soleggiata, è avvenuta l'inaugurazione alla presenza di un vasto pubblico. Erano presenti tutte le autorità locali, il Sindaco, alcuni rappresentanti della Polizia Stradale, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, il locale Gruppo degli Alpini giunto in corteo, la Pro-Loco ed il corpo dei Vigili Urbani e ospite d'eccezione il Presidente del Registro Fiat Italiano, Edoardo Magnone.
Il Sindaco di Borgomanero, Anna Tinivella, tagliava il nastro tricolore e il Presidente de "I Miserabili" Franco Marcodini con il progettista Arch. Mauro sollevavano il telo per scoprire la storica Balilla.
Un caloroso applauso ha preceduto i ringraziamenti ed i complimenti del Primo Cittadino a tutte le maestranze de "I Miserabili" per l'originale iniziativa a decoro della rotonda.
Un rinfresco è stato offerto dall'Associazione a tutti i presenti, mentre soci ed amici del club hanno proseguito la giornata con l'annuale pranzo a conclusione di un'annata ricca di avvenimenti.

                                                                                                                                            Stefano Sacco